Psicologia generale per il Design

Il corso di Psicologia generale vuole fornire un quadro introduttivo e completo dei vari aspetti della psicologia scientifica, così come si è venuta affermando in questi ultimi due secoli.

Argomenti del corso sono

  • Il linguaggio: la sua nascita, il suo sviluppo e la sua funzione.
  • Il pensiero.
  • La motivazione: come si alimenta, a cosa serve e come funziona.
  • Le emozioni.
  • L’ intelligenza e l’amore.
  • L’identità personale e plurale.
  • Il concetto di salute.
  • Il disagio psicologico e culturale.
  • Le intenzioni: cosa sono, come si formano e a cosa servono.
  • Le rappresentazioni socio-culturali.

Verranno altresì presentati riferimenti alla natura dell’essere umano, ossia alla sua dimensione biologico-evolutiva, come a quella culturalmente indotta, con particolare riferimento alla relazione “Arte e Cervello”.

La formazione del percetto visivo rappresenta un punto di partenza e di arrivo per la professione del designer, e per questo motivo in questa parte del corso ci si concentrerà sui processi biologico-organici e psicologico-sociali della percezione visiva. Dalla percezione visiva si approda così alla funzione della rappresentazione formale di essa da parte del designer.

Inoltre, l’arte e la sua espressione sono fenomeni antropologicamente caratterizzati, presentando elementi tanto universali quanto particolari, rispettivamente di matrice biologica e culturale. Ecco perché il linguaggio parlato e scritto, nel suo declinarsi come lingua, è solo uno fra i diversi modi di comunicare che la nostra specie utilizza, e per questi motivi è interessante indagare più a fondo l’arte umana, che “dice ciò che il linguaggio non riesce ad esprimere”. Particolare attenzione verrà posta sulla “Previsione sociale”, come Introduzione allo studio dei futuri, in un mondo che cambia assai velocemente, tenendo conto di un “Atlante delle emozioni”, grazie al quale è possibile individuare il comportamento emozionale umano nell'arte, nell'architettura e nel cinema.