L’insegnamento affronta le problematiche del progetto della città, del territorio, del paesaggio affrontate con gli strumenti della pianificazione e con i metodi del governo del territorio.

Considera alcuni temi fondamentali sui quali si sono costruite le risposte della disciplina urbanistica alle questioni poste dalla crescita urbana e dalle profonde trasformazioni ambientali che contraddistinguono l’età moderna e stanno evolvendo nella contemporaneità in modo spesso imprevisto. Avvia lo studente alla lettura, all’interpretazione e all’applicazione dei piani, dedicando particolare attenzione a quelli comunali, considerati anche come espressione del modo in cui una comunità amministra e progetta il proprio territorio.

La città di Genova è considerata, nelle sue trasformazioni fisiche e nella sequenza dei piani e dei progetti, come esempio dei processi e delle vicende che hanno portato alla configurazione attuale della città italiana e alla definizione di strumenti e pratiche di governo. Analogamente, lo studio dei piani d’area vasta e degli strumenti di tutela del paesaggio da un lato, delle effettive trasformazioni territoriali dall’altro è sviluppato considerando in particolare la situazione della Liguria.

Uno studio di caso di trasformazione a Genova fornirà occasione per sviluppare analisi, verificare i processi di produzione dello spazio urbano, considerare i diversi livelli di piano e le problematiche di scala con i quali l’architetto, nell’esercizio della sua professione, deve sapersi confrontare.