Questa parte tratta la gestione dei  processi di produzione (di qualsiasi tipo) dal punto di vista dell’ottimizzazione complessiva degli stessi, per quanto riguarda i tre cardini di tale processo: tempi-costi-qualità. Essa comprende quindi i seguenti aspetti:

  • il metodo del PM vs i metodi tradizionali: vantaggi della costruzione per fasi per il controllo integrato del progetto

  • le attività fondamentali del PM: pianificazione, programmazione e controllo tempi/costi

  • la Work Breakdown Structure del progetto (WBS)

  • sistemi di programmazione reticolare per il PM

  • il controllo dell’avanzamento lavori (SAL)

  • il computo metrico estimativo (CME), fondamento del controllo

  • la stima del valore di commessa

  • il contenzioso nel processo di costruzione: negoziato e arbitrato tecnico.

 

Considerato il carattere spiccatamente operativo del Corso volto esclusivamente agli aspetti applicativi per la formazione professionale, alcuni argomenti saranno trattati in forma seminariale, anche tramite illustrazione di casi reali presentati da professionisti esterni o da specialisti dei singoli argomenti. Ciò consentirà di acquisire le conoscenze pratiche indispensabili all’inserimento nel mondo del lavoro, essendo così in grado di dare concrete risposte agli imprenditori (e/o enti pubblici).

Il corso è aperto a professionisti e a 20 studenti del DAD ed è tenuto da 

Tra i relatori si trovano tecnici del Comune che si occupano della valutazione dei progetti sotto l’aspetto dell’eliminazione delle barriere architettoniche, personale della Consulta Disabili, oltre che professionisti esperti in diversi settori legati all’accessibilità.

Si terranno prove pratiche sulla disabilità motoria e sensoriale e sulle relative soluzioni legate all’accessibilità degli spazi e degli oggetti, oltre ad approfondimenti sul turismo accessibile e sulle buone pratiche per l’accessibilità ICT.

Per una tesi di laurea triennale in corso e` importante proporre un questionario che gli studenti sono invitati a compilare. I risultati di tale questionario faranno parte di uno studio più ampio che la Biblioteca ha intenzione di intraprendere per migliorare la qualità del suo servizio.

Obiettivo attività formativa: Il corso ha come obiettivo far acquisire agli studenti attraverso l'utilizzo di strumenti informatici capacità di analisi territoriale finalizzate all'elaborazione di progetti. A tale scopo nel corso verranno affrontati i temi degli Opendata geografici, con una panoramica sulle principali fonti e i possibili utilizzi, e verranno illustrati i software GIS Open Source GRASS GIS e Quantum GIS ed alcuni software Open Source per il rilievo in campo con strumenti mobile. Tali strumenti infatti, che vengono sempre più utilizzati nel campo professionale per gestire informazioni territoriali, non possono non far parte del bagaglio tecnico/scientifico di un architetto o un pianificatore.

Docenti i professori

Giorgio Mor 

Giampiero Lombardini